Forum di discussione su problematiche inerenti disagi psichici.
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 ci sto ricadendo e sto male

Andare in basso 
AutoreMessaggio
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: ci sto ricadendo e sto male   Mer Giu 29, 2011 5:41 pm

Salve, sono nuova
per anni ho sofferto di autolosionismo e disturbi alimentari.
L'autolesionismo è piuttosto sotto controllo, il problema alimentare invece si sta riafacciando in questo periodo di estrema difficoltà per un grosso problema fisico.
Mi sento molto triste e preoccupata e dove mi sofogo?MAngiando, solo che mi sono imposta di non vomitare o gettare il cibo, quindi mando giu, ma a causa di questo problema non posso fare attività fisica e quindi smaltire....
Comincio a starci male, a sentirmi in colpa e a non piacermi, ma è più forte di me e non so come fare.
Più mangio più mangerei, mangio e mi sento in colpa, allora rimangio per soffocare il senso di colpa che diventa quasi una scusa per poter continuare...insomma è un casino e ho paura...
Accetto consigli e se non altro mi sono un tantino sfogata.
Grazie
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
azzuro

avatar

Messaggi : 287
Data d'iscrizione : 24.02.10
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Mer Giu 29, 2011 6:07 pm

Ciao Mira, Smile

benvenuta in questo forum...


Come ti capisco,funziono anche io cosi,sto cercando di cercare un altro metodo non facile.

Detto cio adesso non dobbiamo abbatterci Surprised
un posto qui per sfogarti ora lo hai trovato Wink

non e tanto ma aiuta fidati,quanto sto giu vengo qui .....scrivo tutto il mio malessere
scrivo per poter buttare giu quel dolore a volte aiuta a riflettere e trovare forza
e se non vuoi che sia publico vai in privato con una di noi o i dottori


penso che sia un bene tenerti occupata cosa ti piace fare ?

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Mer Giu 29, 2011 6:16 pm

Ciao Celeste grazie per il benvenuto, mi spiace che anche tu stia vivendo un periodo no, io mi sento proprio a terra.
Se trovi il metodo me lo fai sapere?io qualcosa dentro di me l'ho trovato per l'autolesionismo, ma per il cibo ancora no--

Come si fa ad andare in pvt coi dottori? io la chat non la vedo...

LA mia vita ha subito uno stop pazzesco un anno e + fa per un problema fisico ancora non ben definito e non posso fare niente se non tentare di sopportare i disturbi che sono presenti 24h al giorno.Sto oramai perdendo la speranza .. . Crying or Very sad

Per passare il tempo lavoro mezza giornata (essendo impiegata ci riesco), e poi vengo in internet o pirografo (incisioni a caldo sul legno), altro non posso fare (niente camminate, niente sport, niente di niente...ma non basta per non avere sempre fastidio purtroppo)...

A te che piace fare?
Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
azzuro

avatar

Messaggi : 287
Data d'iscrizione : 24.02.10
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Mer Giu 29, 2011 6:40 pm

mira

ma infatti io non lo faccio piu voglio dire i tagli e in fatti adesso mi butto sul mangiare per compensare
e ingrasso e ci sto male e lotto oviamente contro le mie voglie di tagliare



ma e bello quello che fai sul legno .
ma hai provato ascoltare musica terapeutica,tipo meditazione

io leggo,discutto su internet ,e cerco di essere attiva faccendo piccole cose come fare decorazione in casa
occupa molto il pensiero^^.
e poi cerco di seguire una speudo terapia ...tu sei in terapia?

dimmi se ti da fastidio le mie domande
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Mer Giu 29, 2011 8:59 pm

No
non mi danno fastidio le tue domande, se posso e riesco mi fa piacere rispondere.

che decorazioni fai in casa?

Quello che faccio sul legno mi piace perchè mi sembra così di riuscire a fare qualcosa..non ascolto musica terapeutica perchè mi fa troppo pensare così come la meditazione e adesso meno penso e meno ascolto il mio corpo meglio è, per questo ascolto musica che conosco che canticchio così da portare via i pensieri per qualche momento.

sono in terapia, ma non mi fido del mio psico, con lui è sempre una lotta e non riesco a confidarmi del tutto, mi blocco e ho paura non del suo giudizio ma che confermi che sto male, io lo so ma il sentirmelo dire mi spaventa e poi è uno psico che collabora col mio psichiatra e mi ha gia detto che se vedranno ancora grossi problemi prenderanno ancora provvedimenti e io non ne voglio + sapere di quesi provvedimenti (clinica e/o farmaci:per carità No No ).
Ho solo bisogno di risolvere sta rogna fisica e poi riparto...

Anche tu hai un passato da autolesionista e ora stai cercando di resistere spostando l'attenzione su un altro punto,..
Io coi tagli ho chiuso (anche se parlo piano) perchè non mi sono più piaciuta per tantissimi motivi (uno è che sono ormai una cartina geografica) e poi ho toccato il fondo dentro di me e quindi non mi è rimasto altro che risalire....
il cibo adesso è l'unico sfogo, oltre al fatto che mi piaccio + magra che formosa...boh...
qualche domanda mi verrà spontane farla dimmi tu se ti può disturbare ok?
buona serata
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
azzuro

avatar

Messaggi : 287
Data d'iscrizione : 24.02.10
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Giu 30, 2011 1:21 am

che rabbia avevo fatto un romanzo ma il mio pc e capricioso grrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

per scrivere in privato vai su pm e scrivi il nome del dott o dei utenti oh vai sulla lista dei membri

faccio piu breve

Mira perche l'ospedale ?fai progressi non ti tagli piu e gia un grande traguardo o c'e del altro
gia credo che il probelma sia la fiduccia che non diamo,ma penso anche che da sole non si va da nessuna
parte abbiamo bisogno di sostegno e non e facile tutti giorni.

si cerco di resistere
ma penso che sia meglio mangiare che tagliarssi no?
si i kili vengono anche perche le mangiate sono compulsive e devastatrice
ma resto nel idea che sia meglio che i tagli almeno credo

l'importante Mira e che non devi mollare,ti devi rigenerare caricati di buon ottimismo
non e finita mostra quello che hai dentro
hai fatto tutto questo non si deve buttare la spugna fidatti

notte a presto

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Giu 30, 2011 1:12 pm

Non cel a faccio più sono lettralmente disperata.
LA fiducia mi sta abbandonando e non so come reagire. La mente ci prova eccome se ci prova, ma non ho respiro dai disturbi e non riesco ad immaginare il futuro se la cosa non cambia. mi dessero una diagnosi, una cura, qualsiasi cosa da provare (che non sia un mero sparo nel buio) per avere un pò di sollievo. Così invece posso solo aspettare coi pensieri che fanno il bello e brutto tempo.
Io non ce la faccio più e se lo psico lo sapesse, beh come detto prenderebbe provvedimenti.

Ho paura, tanta paura! Paura di restare così senza chance, se fosse, non lo so.. Question

Paura che mi dicano che non trovano la causa e che sia psicosomatica, perchè allora sarei perduta in quanto non ho la più pallida idea di cosa ci sia adesso in più di prima per farmi rivoltare contro al mio corpo.
Io adesso vorrei curarlo, ho smesso coi tagli e sono sicura potrei trovare anche un quilibrio sul cibo se ci potessi unire dello sport.
Mio marito mangia come un bue, ma fa sport e compensa...io vorrei provare a fare lo stesso....
Invece devo stare attenta e questa attenzione sfocia in controllo, che a sua volta sfocia nel disturbo passato ripordandolo al presente.

Che romanzo stavi scrivendo?
Tra i tagli e il disturbo alimentare non so scegliere.
I tagli ti possono uccidere subito se sbagli, il disordine aliemntare lo fa col tempo.
I tagli lasciano cicatrici sulla pelle e nell' anima, il "cibo" dentro al corpo (esofago rovinato dal vomito, obesità o magrezza che recano disturbi generalizzati che scompensano tantissimo) e nell'anima..
Coi tagli non c'è possibilità di eliminare il passato, le cicatrici se estese e in grandi quantità non si tolgono. il "cibo" se hai la fortuna di non avere danni permanenti non ti costringe a subire lo sguardo delle persone e nel tempo se stai bene puoi dimenticare..
Sai credo che non si possa dire se sia meglio una cosa o l'altra,dipende dalla persona che vive i problemi .
Se l'evoluzione dall'autolesionismo dei tagli è quello alimentare di tipo non troppo cruento (io vomitavo anche tre v.al giorno oppure digunavo--) è un passo avanti perchè ti da la forza di capirti e prendere fiducia in te stessa per prepararti al passo successivo di riprendere la vita in tutto e per tutto.
Se invece è solo scansare il problema di fondo con un altra difesa, boh allora temo che non sia un passaggio migliore, ma un baratto di un mezzo antidolore con un altro...

Tu vai in terpia?

Un abbraccio e grazie di cuore .

Wink
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Giu 30, 2011 1:18 pm

ti ho lasciato un PM Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Giu 30, 2011 1:27 pm

Veramente la meditazione è proprio un aiuto a NON pensare Smile. O meglio a non restare invischiati nel grogo dei propri pensieri. Ed è anche un validissimo aiuto ad affrontare in modo molto diverso il dolore fisico.

A parte la digressione, mira, quello che posso dirti è che in ogni percorso esistono periodi di apparente ricaduta (e io sono proprio nel mezzo di uno di questi Smile) ma non significa che si sia tornati al punto di partenza o che "non se ne esca".

Mi colpisce quello che dici sul tuo psi. Perché la fiducia in lui è proprio uno degli ingradienti necessari alla buona riuscita della terapia. Ma non so se in realtà stai parlando della fiducia in lui e o della fiducia in te stessa. In ogni caso, qualunque cosa ti dicesse, non credo saresti più perduta di come sei oggi, non credi? Pensi che SAPERE o NON SAPERE la natura del tuo problema lo possa cambiare?
Se davvero è di natura psicosomatica, pensi che non saperlo migliorerà la situazione?

Un grande abbraccio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
azzuro

avatar

Messaggi : 287
Data d'iscrizione : 24.02.10
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Ven Lug 01, 2011 10:36 am

hai raggione Mira
non e che una cosa sia meglio dell'altra
c'e soferenza in tutti modi purtroppo .....

io si ma non mi sento in terapia
per vari motivi miei
in mezzo credo che ci sia molta paura

io credo che il nostro vantaggio e che noi ok soffriamo,ma ne siamo conscienti che qualcosa ci fa soffrire
e siamo desiderosi di capire e sconfigere il male .....e siamo piu forti che altri
io ti posso solo dire di non abbattertti,io credo e quello che mi fa tenire

preferisco essere cosciente che vivere nel falso

se fai quello fai e perche in fondo lo vuoi e sai che ci sono alti e bassi .......

sunny
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Ven Lug 01, 2011 2:15 pm

sergio67 ha scritto:
Veramente la meditazione è proprio un aiuto a NON pensare Smile. O meglio a non restare invischiati nel grogo dei propri pensieri. Ed è anche un validissimo aiuto ad affrontare in modo molto diverso il dolore fisico.

A parte la digressione, mira, quello che posso dirti è che in ogni percorso esistono periodi di apparente ricaduta (e io sono proprio nel mezzo di uno di questi Smile) ma non significa che si sia tornati al punto di partenza o che "non se ne esca".

Mi colpisce quello che dici sul tuo psi. Perché la fiducia in lui è proprio uno degli ingradienti necessari alla buona riuscita della terapia. Ma non so se in realtà stai parlando della fiducia in lui e o della fiducia in te stessa. In ogni caso, qualunque cosa ti dicesse, non credo saresti più perduta di come sei oggi, non credi? Pensi che SAPERE o NON SAPERE la natura del tuo problema lo possa cambiare?
Se davvero è di natura psicosomatica, pensi che non saperlo migliorerà la situazione?

Un grande abbraccio


Ciao, eccomi qua dopo l'ulima seduta prima delle ferie del mio psico....
gli ho detto tutto e quindi Sergio ti posso rispondere con maggiore sicurezza Surprised :
la mancanza di fiducia che ho è prorpio nei confronti dello psico, io sono insicura per carità, ma in lui non nutro fiducia di trovare una punto di "ristoro"..
il problema non è quanto quello che lui possa dire (e che ti assicuro è stra-portato a fare di quei parallellismi che sono "fantastici" e che io di regola smentisco, però lui mica ci prova a ripetermeli se pensa che siano esatti), ma è quello che il puù delle volte NON dice, anche oggi gli ho portato tutta la mia disperazione, la mia paura per quello che sto vivendo e il timore di ritornare sul problema alimentare e alla fine ho chiesto un consiglio per come autogestirmi fin tanto che arriverà la data dei prossimi esami clinici....risposta: "non è che ci sia molto da dire, magari ricorrere a qualche amico, affidare come già fatto le difficoltà emotive a un diario (che poi lui di regola non chiede se l'ho fatto o di leggerlo assieme)...e che se anche facessi un'abbuffata non sarebbe la fine del mondo...." risposta mia: "ho paura di non fermarmi se mi abbuffo ..." lui: " beh è una paura che ci sta...è come riprendere a drogarsi..."(grazie e se io no lo aveesi puntualizzato?)...risultato: che faccio??? BOH!!
Mi dovrò arrangiare, per cui avrei preferito un consiglio nuovo, magari anche non condiviso, ma almeno qualcosa su cui parlare e poi riflettere...

Si penso che sapere la natura del mio problema farebbe la differenza, perchè differente sarebbe la cura....se è pscicosomatico cambio psico e mi metto al lavoro più di adesso (anche se il problema grosso è che non so cosa ci sia di nuovo per farmi reagire così e quindi mi sento molto spiazzata), mentre se è fisico seguirà una terapia....

Sapere se è psicosoamatico migliorerebbe di tanto la situazione perchè come detto sopra mi darebbe l'opportunità di indirizzare la terpaia più corretta al raggiungimento del traguardo finale:ricominciare a Vivere!!!

Per ora in attesa delle prossime visite,esami ed intervento chirurgico devo barcamenarmi per non arrivare a queste date come una soletta di scarpe Rolling Eyes

Ecco tutta qua..
E di te che mi dici?

Wink
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Ven Lug 01, 2011 4:02 pm

Innanzitutto ti chiedo scusa perché avevo capito che NON volevi sapere veramente la natura del tuo problema, o meglio che avessi molta paura di scoprire che fosse psicosomatico, mentre quello che dici è molto diverso, quindi meglio così Smile.

Se sei curiosa di sapere qualcosa di me, basta che ti fai un giro qui nella sezione disturbi alimentari e troverai un paio di topic con le mie "credenziali".

Per il resto, se posso permettermi, l'idea di cambiare psico se non nutri fiducia verso quello attuale ci può stare, non è che gli psico sono tutti uguali o infallibili, però ti inviterei a rileggere quello che hai scritto immaginando che si tratti di un'altra persona, a volte sai stiamo solo scappando, ma quello da cui scappiamo in realtà ce lo portiamo dietro.
Ricordo di aver letto una volta la storia di un monaco che era sempre insoddisfatto del monastero in cui si trovava e periodicamente diventava inquieto e si spostava. Un giorno al suo arrivo un altro monaco vedendolo esclamò "Ecco un monaco che senza accorgersi ha posato la sua borsa sullo sterco, e adesso ovunque va dice che il monastero puzza!".

Comunque io ti dico le mie impressioni, che magari sono tutte sbagliate, però magari potrebbero essere uno spunto di riflessione.

Il primo punto è che gli psico non sono dei consiglieri. Sono degli specchi. Riflettono chi tu sei e ti fanno riflettere su chi tu sei. La loro importanza è che ti permettono di riflettere "al di fuori" dei tuoi pensieri, i quali, lo sai bene, non sempre sono tuoi amici. Sei tu che devi proporre soluzioni, sei tu che devi sperimentare, sei tu che devi vivere la tua vita. Nessuno può farlo al posto tuo, tanto meno uno psi.
Relativamente ai parallelismi credo siano uno strumento importante che ti consente di sperimentare le situazioni in modo diverso, magari meno "pensato" e più "sentito", certo però che se non ci prende mai... potrebbe essere che non è lo psi adatto a te, ma potrebbe anche essere che sei tu che mostri una certa reticenza. Ripeto, sono solo ipotesi, non ti conosco e anche se ti conoscessi solo tu sapresti quali sono le vere risposte. In sostanza però l'invito è a non aver paura di mettersi in discussione, di rischiare di mostrarsi.

Il compito di uno psi, di uno bravo perlomeno, non è di evitarti la sofferenza di una nuova abbuffata, la tua paura di ritrovarti ancora una volta nel vortice del disturbo alimentare, al contrario, il suo compito è di accompagnarti proprio nel centro di quel vortice affinché TU riesca a trovare la via d'uscita.

Insomma, ti chiedo di nuovo scusa se magari ti sono sembrato "poco comprensivo", però la mia sensazione leggendoti è che tu ti aspetti dal tuo psi qualcosa che non può darti. Ciò non toglie che magari non è lo psi adatto a te e basta.

Per il resto ti vorrei dire di non abbatterti, per quanto possa essere doloroso o lungo è possibile uscire da quel vortice e abbi fiducia che l'impegno che ci stai mettendo prima o poi darà i suoi frutti.

Un abbraccio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Mar Lug 05, 2011 9:58 am

mira ci sei ancora?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Mar Lug 05, 2011 9:28 pm

si sergio ci sono ancora Surprised
solo che sono in pausa riflessione perchè sto davvero male da un punto di vista fisico e quindi fatico a scrivere con la mente "libera"..
tu come stai?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Lug 07, 2011 9:57 am

Ovviamente nella mia autocentratura mi stavo convincendo di averti fatto scappare Smile.

Mi dispiace davvero che stai male e ti auguro con tutto il cuore di migliorare presto. Purtroppo a distanza non si può fare molto sul fisico, ma se davvero il benessere della psiche si trasferisce al corpo, allora faremo il possibile...

A presto
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
mira76

avatar

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 29.06.11

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Lug 07, 2011 3:02 pm

sunny
GRAZIE
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
azzuro

avatar

Messaggi : 287
Data d'iscrizione : 24.02.10
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   Gio Lug 07, 2011 3:20 pm

Bellissimo questo sole

spero che ti dia tutta la carica che tu hai bisogno

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ci sto ricadendo e sto male   

Torna in alto Andare in basso
 
ci sto ricadendo e sto male
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il mito di Pandora
» Sentirsi in colpa e imparare dal passato: distinzione

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Psicologi Campania :: DISTURBI ALIMENTARI (anoressia, bulimia, obesità, binge eating, ecc) :: DISTURBI ALIMENTARI (anoressia, bulimia, obesità, binge eating, ecc)-
Vai verso: