Forum di discussione su problematiche inerenti disagi psichici.
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 TRADIMENTO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
CFILIPPO
Ospite



MessaggioTitolo: TRADIMENTO   Mer Set 08, 2010 4:18 pm

Salve Dottoressa, ho bisogno di aiuto e nn sò con chi parlare,
Situazione:
Mi moglie mi ha tradito con uno sconosciuto, ha fatto l’attrice per mesi e vomitava addosso a me anche la sera prima (DAVANTI AI BAMBINI), incolpandomi di cose che lei aveva fatto, io nemmeno mai pensato, dicendomi che era stanca di me, che nn ce la faceva +.
Ha agito come una 18enne non sposata chattando con uno sconosciuto, e dopo 2 mesi organizzato un incontro....per conoscersi immagino e iniziare una storia... forse già iniziata comunque...accettato di andare in hotel....lei mi dice che...era solo per parlare mi sembrava una..... ma poi comunque mi ha detto che ha fatto sesso.....
Ieri me lo ha detto....erano giorni che la vedevo strana nn dormiva ed era molto irritabile e come detto sopra mi vomitava addosso una serie di colpe che io facevo, io viaggio per lavoro......
Sembra veramente pentita, ha cercato di farmi capire che si trovava in un momento particolare di debolezza, lei dice, che io nn la ascoltavo.....forse troppo preso dalla famiglia (abbiamo 3 figli) dal lavoro..e di tutto ma di noi coppia secondo lei poco. L'intesa sessuale premetto è ed è sempre stata ok di questo ne sono certo sia da parte mia che da parte sua.
La cosa mi fà morire, ora stiamo in un limbo, io vorrei perdonarla ma ho un mostro che mi uccide dentro AIUTOOOOO, tutte le mie certezze sono andate a farsi friggere, nn mi fido + ho paura....
Io l'amo nn gli avrei mai fatto quello che lei ha fatto a me, la odio.
Io l’amavo + di ogni altra cosa al mondo, avrei scommesso la vità sulla sua fedeltà nn avevo alcun dubbio mi fidavo ciecamente. Nn mi sarei mai aspettato che mi tradisse, anche nei momenti + difficili magari l’avrei massacrata, ma mai l’avrei tradita e poi .....nel modo in cui a fatto lei, cinico con uno sconosciuto conosciuto su internet uno schifo senza appello. Ho un mostro dentro che nn cancellerò facilmente uno schifo ed una immagine.
io nn avrei nemmeno immaginato di dover chiedere aiuto di questo tipo, sono allo sbando. Io ho 43 anni e mia moglie 40, siamo sposati da 17 anni ed abbiamo 3 figli. Come detto la Ns intesa sessuale è perfetta, la ns intesa affettiva forse ha qualche problemino ovvio per via della vita degli impegni del tempo per noi soli per incomprensioni ma nulla...nulla di serio.....
Stò cercando di concentrarmi su me stesso, per capire meglio a freddo e comprendere la situazione.
Credo di farcela da solo........ma.....
Stiamo riprendendo la normale vita, ora sò tutto e sò dei problemi che mia moglie avvertiva, fondati purtroppo solo da dei miei comportamenti interpretati male, appunto dovuti ad una sua interpretazione della sua figurain casa....nn lavorando viveva secondo lei all'ombra di me del mio lavoro e delle esignze dei bambini....... Ora abbiamo chiarito entrambi e sembra che tutto sia ok, anzi meglio di prima, ..........Io però nonostante ho capito tutto, stò male, nel senso che la notte nn dormo....faccio sempre lo stesso sogno....mia moglie con un'altro... e la cosa mi lacera dentro.

Abbiamo parlato e lei inizialmente, a quanto dice, voleva solo una persona con cui parlare, lui immagino sia stato molto molto "Squalo" avendo, immagino, capito la sua sitazione facendola sentire come lei in quel momento forse voleva, ed al primo incontro, dopo 2 mesi di comunicazione via Chat/ Telefono, si sono visti e nn sò come ha fatto sono stati insieme......Da quel momento la cosa è andata a scemare, nel senso che dopo circa 10gg nn si sono + sentiti, ed ovviamenete visti.

Lei dice che nn c'era nulla e nn prova assolutamente nulla.....Io ho sempre invece pensato che per la donna, il sesso, sia una cosa molto + importante che per l'uomo...forse sbaglio....., e quindi immagino che al contrario di quanto mi dice, lei si fosse in un certo senso innamorata. Quest'ultima cosa mi logora.....anche se sembra sia sicuro che sia così...ma allora xchè l'ha fatto...!!!

Aiuto!!
Filippo

Torna in alto Andare in basso
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: TRADIMENTO   Ven Set 10, 2010 2:45 pm

Io credo che sia perfettamente comprensibile che tu sia ancora in difficoltà. Comprendere razionalmente una cosa non significa comprenderla con il cuore. La tua mente forse è serena, ma la tua anima è ferita. E la ferita fa male. Inoltre potresti avere un certo grado di consapevolezza che, in un modo o nell'altro, nulla potrà più essere come prima, mentre razionalmente vorresti che tutto tornasse esattamente com'era. Anche queste differenti spinte sono fonte di lacerazione e sofferenza.
Da un lato quindi credo ti potrà essere di aiuto cercare di accogliere questa tua sofferenza. Permetterti di sentirti ferito, dando alla ferita il tempo di rimarginarsi. Accogliere il fatto che, per quanto tu possa desiderare che non fosse mai successo, quello che è stato non lo puoi cambiare, e di conseguenza anche il vostro rapporto è destinato a cambiare. Ma avere anche fiducia che non è necessariamente detto che cambi in peggio. Quello che oggi ti sembra una tragedia, solo il tempo potrà dire dove ti porterà. Focalizzarsi su alcuni aspetti positivi (che tra poco cercherò di evidenziare) può aiutare.
La domanda che secondo me devi porti è "Cos'è che complessivamente mi renderà più felice?". Potrebbe essere il condannare tua moglie senza appello, o cercare di ricostruire un po' per volta una vita comune. Solo tu sai veramente la risposta, solo non farti guidare dalla rabbia, dal desiderio di far soffrire lei come lei ha fatto soffrire te: sarebbe un errore. E in questo potrebbe essere di aiuto cercare di comprendere, senza giudicare, coma mai è successo.
In questo senso mi fanno pensare alcune tue frasi:

- Come detto la Ns intesa sessuale è perfetta, la ns intesa affettiva forse ha qualche problemino ovvio per via della vita degli impegni del tempo per noi soli per incomprensioni ma nulla...nulla di serio.....
- ... (ora) so dei problemi che mia moglie avvertiva, fondati purtroppo solo da dei miei comportamenti interpretati male
- e quindi immagino che al contrario di quanto mi dice, lei si fosse in un certo senso innamorata

Nulla di serio??? Pensi che se, almeno per lei, fosse stato "nulla di serio" sarebbe arrivata a questo? Hai davvero una così scarsa opinione di lei? O forse è un modo per non essere costretti a accettare il fatto di non essere riusciti a capire le sue difficoltà? Pensaci su.
Il difetto di comunicazione è spesso all'origine di molta sofferenza. Non so quanto tu sia stato disponibile ad ascoltarla, ma so che a volte non basta. A volte non riusciamo proprio a comunicare il nostro malessere e abbiamo bisogno di gesti clamorosi per riuscire a gridarlo. Non voglio giustificare tua moglie, ma ora che comprendi che si è trovata in difficoltà prendi in considerazione la possibilità che le sue difficoltà, le sue maleinterpretazioni, l'abbiano portata a compiere un gesto che non voleva veramente fare, ma del quale sentiva il bisogno per sfuggire alla propria sofferenza.
Considera anche l'ipotesi che esista, non solo per gli uomini, l'attrazione senza amore. Non è detto che tua moglie fosse innamorata di lui. E questo te lo dico per esperienza personale. E' possibile che fosse solo attratta da un idea, da una fantasia che, come spesso succede, si è mostrata ben diversa dalla realtà. Ma ahimè, le fantasie possono a volte sembrarci così reali. A volte è veramente difficile distinguere tra quello che vediamo e quello che vogliamo vedere. Se fosse stata veramente innamorata non credo che si sarebbe comportata così.
Così come? Ecco, su questo punto, secondo me, dovresti valutare alcuni aspetti importanti. Da quello che racconti a me sembra che tua moglie si sia sentita profondamente in colpa per quello che aveva fatto. OK, puoi anche dire che ERA in colpa, ma non è così scontato che ci si sentisse. Non credo siano pochi i casi di tradimento in cui non si prova nessun rimorso per le proprie azioni. Forse si è resa conto di avere commesso un grave errore e che non riusciva proprio a conviverci. Che vivere nella menzogna era peggio che affrontare la verità. Mi sembra di capire che aveva tutta la possibilità di non dirti nulla e continuare come se nulla fosse: te ne saresti mai accorto?

Forse tua moglie ti incolpa per la sua debolezza, ma forse ha capito che probabilmente con il silenzio avrebbe finito col logorare il vostro rapporto. Che in un modo o nell'altro il fantasma di questa storia sarebbe sempre stato tra te e lei.
Forse ha preferito rischiare di perderti nel tentativo di ritrovarti.

E se veramente vuoi perdonarla, forse dovresti smettere di giudicarla e cercare solo di comprenderla.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
TRADIMENTO
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Psicologi Campania :: RELAZIONI DI COPPIA E AMORE :: AMORE E RELAZIONI DI COPPIA-
Vai verso: