Forum di discussione su problematiche inerenti disagi psichici.
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 distanze

Andare in basso 
AutoreMessaggio
yousin



Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 06.12.09
Località : NAPOLI

MessaggioTitolo: distanze   Dom Lug 25, 2010 2:12 am

sola come nei libri c'è scritto. Sola senza sapere di volerlo e cercarlo, sono al centro di ogni cosa nella mia vita, ma profondamente sto con me e mi sento come in una bolla di aria compressa che spinge sulle orecchie come sott'acqua, quasi soffoca e prendo fiato solo poco alla volta. Sono sola per strada tra la folla perchè sono distante da tutti ed è così grossa la condanna che condanno ogni mio simile alla stessa sentenza.
non ho nessuna pietà nè compassione per chi è come me. Oggi in metropolitana c'era una ragazza, troppo magra. Una magrezza che non confondi perchè cerca di nascondersi sotto vestiti troppo larghi, una magrezza molto più vicina alla trasandatezza che alla vanesia, occhi troppo gonfi per nascondre un pianto non molto distante. Le mie gambe decidono di seguirla prima ancora di sapereperchè, guardo bene tutti i particolari per essere sicura dellamia accusa e, quando ne sono certa,non provo vicinanza, non sento solidarietà. Sento disprezzo: io la guardo. Dalle unghia fragili e fessurate dei suoi alluci, passa lo sguardo lento dai malleoli alle tibie poi non posso più contare ossa ma vedo chiaramente un bastone nascosto tra le tende, esce fuori dalla t shirt scura una cereo viso ossuto e dalle maniche due scheletri di braccia pelose. Arrivo ai suoi occhi e tengo scritto nei miei "ti ho scoperto malata! fatti curare" ed è proprio quello che penso. E' così che mi sento tra i miei simili, e tra i dissimili che cerco di scimiottare senza successo mi trovo sempre alla fine distante.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: distanze   Mer Lug 28, 2010 10:00 am

"non ho nessuna pietà nè compassione"

Già, è tutto qui. La compassione è quella cosa che ci permette di entrare in contatto con il dolore degli altri. Perché quella ragazza non è "malata", ma è una ragazza che soffre. Ma senza compassione, il suo dolore ti resta lontano. E il fatto è che come non hai compassione per lei, non hai compassione neanche per te stessa, e il tuo dolore ti resta lontano, inascoltato e incompreso...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
yousin



Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 06.12.09
Località : NAPOLI

MessaggioTitolo: Re: distanze   Mer Lug 28, 2010 1:51 pm

il mio di dolore mi è vicinissimo e non ho ancora molte tant eforze per conviverci
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: distanze   

Torna in alto Andare in basso
 
distanze
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ricavare un piano costruttivo
» Nuova normativa sulla Pirotecnia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Psicologi Campania :: DISTURBI ALIMENTARI (anoressia, bulimia, obesità, binge eating, ecc) :: DISTURBI ALIMENTARI (anoressia, bulimia, obesità, binge eating, ecc)-
Vai verso: