Forum di discussione su problematiche inerenti disagi psichici.
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 come sto io

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Ven Dic 04, 2009 3:31 pm

Caro Sergio,
concordo su quanto ti ha detto il terapeuta.
Per quanto concerne le tue ipotesi non ci sarà un voto quindi prova..non per forza qui se nn ti va ma anche da solo prova..
Ed ecco che il sentirti perennemente sotto esame si ripresenta..

Sulla meditazione, visti gli effetti benefici che ha su di te continua a farla ti aiuterà sicuramente.

Ti mando un forte abbraccio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Ven Dic 04, 2009 3:36 pm

Oggi stavo riflettendo su quanto vorrei pesare.
Pensavo che mi piacerebbe arrivare sotto gli 80. Ma anche sotto gli 85 non sarebbe male.

Poi mi sono chiesto (in terza persona): e dopo? Cosa farai dopo che sarai arrivato a questo "magnifico" peso? Ogni volta che hai perso peso lo hai sempre ripreso. Sarà così anche questa volta? Ma poi perchè ogni volta hai ripreso peso? Come ti sentivi dopo che avevi perso peso? Dopo che avevi raggiunto "IL" peso.

E' stato un attimo. "IL" peso? Qual'è "IL" peso? Ogni istante della nostra vita il nostro peso cambia. Qualsiasi cosa facciamo il nostro peso cambia. Ogni respiro che facciamo il nostro peso cambia, magari impercettibilmente ma cambia. Misurare il peso è cristallizzare un istante del tempo. Ma appena scesi dalla bilancia il nostro peso è cambiato.

Non è il peso che conta. Il peso non è un obiettivo, il peso è una conseguenza!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Ven Dic 04, 2009 8:36 pm

Bravissimo Sergio e GRAZIE di questi pensieri che hai condiviso.

Il peso è solo un numero a cui aggrapparci quando non abbiamo punti di riferimento, ma la vita non è una macelleria, noi non siamo carne che sta per essere confezionata ed acquistata, noi siamo persone!

Sii fiero di te stesso per essere arrivato a queste convinzioni, è una delle conquiste più importanti! Continua così!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Lun Dic 07, 2009 11:36 pm

Citazione :
@ Caro Sergio e la tua "prova" weekend?

Dipende dai punti di vista. Se parliamo da un punto di vista generale dovrei dire bene. Oggi sono andato con mio figlio piccolo ai suoi allenamenti (lui fa finta di no, ma so che ci tiene e gli fa molto piacere) e ho aiutato il grande che alle soglie dell'adolescenza si trova in un momento difficile. Ieri poi sono andato alla fiera del libro con mia moglie (e ho preso un paio di libri "seri" sulla meditazione). Insomma teoricamente un weekend da guardare in modo "positivo".
Ma se parliamo dal punto di vista alimentare, mmmh, non benissimo. Se parliamo dal punto di vista emotivo, così così.
Se poi parliamo da un punto di vista "mentale", ci sto lavorando. Sto cercando di capire perchè. Perchè lo stare a casa mi rende così instabile?
In questo weekend "lungo" sto cercando di approfondire.
Credo di aver capito di essere una persona in perenne fuga. Nei giorni feriali "scappo" al lavoro. Quando sono al lavoro non vedo l'ora di scappare verso casa... Ma nei fine settimana, non ho più nessun posto dove scappare. E scappo nel cibo.
Ancora non so da cosa scappo, ma mi sembra quasi di cercare di scappare da me stesso. Solo che non si può. "Puoi sentirti perso, ma non puoi mai veramente perdere te stesso" è un'arma a doppio taglio...

Lo so, me lo ripeto continuamente. Pazienza, tempo e fiducia. Anche questa fase passerà. Ma per me che ci sono dentro è difficile, difficile e faticoso. Sentire con tanta chiarezza che "tanto non cambierà" e che nonostante le belle frasi o la comprensione o "l'esperire" tanti concetti, anche questa non è che l'ennesima illusione, perchè alla fine, nel cuore del problema ci sono io. IO. Vuoto e arido. Io senza valore. Io che non ci riesco.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mar Dic 08, 2009 11:19 am

Salve Sergio!

Leggendo quanto hai scritto credo che molte risposte tu te le sia già dato da solo.
"Credo di aver capito di essere una persona in perenne fuga. Nei giorni feriali "scappo" al lavoro. Quando sono al lavoro non vedo l'ora di scappare verso casa... Ma nei fine settimana, non ho più nessun posto dove scappare. E scappo nel cibo."
I weekend in genere dovrebbero essere i momenti per il relax, per dedicarsi a sè stessi ed alle persone care, guarda caso proprio questi momenti per te risultano non facili.
Pensavo a te durante la settimana. Pensavo a quanto tu ti comprima, ti trattenga, ti controlli per evitare di lasciarti andare, e si sa i veri tiranni non governano mai per sempre, quindi il fine settimana…
Pensavo poi a chissà quante energie sprechi durante la settimana per essere all’altezza dell'ideale di te che ti sei prefissato, ovvero l'ideale del Sergio "marito perfetto", "padre perfetto", "lavoratore perfetto", ecc, e pensavo a quanto ancora bisogna lavorare su questo ideale..non trovi?

Io non credo che tu scappi da te stesso, anzi...
Se scappassi da te non faresti psicoterapia nè tantomeno meditazione.
Io credo piuttosto che tu scappi dall'ideale di te che ti sei costruito da una vita intera..non ne puoi più..quindi credo che il vero Sergio giustamente si ribelli, è ancora in trappola.
Non credo neanche che tu scappi nel cibo nei weekend : abbondare a tavola, o meglio concedersi qualche sfizio in più durante i weekend è umano ed universale, piuttosto come abbiamo detto diverse volte dovresti cambiare l'atteggiamento che hai nei confronti delle tue concessioni, quanto tu le consideri sempre "trasgressioni"e quindi "fallimenti".
Se ci pensi anche questa sottilissima linea di confine tra concessioni e trasgressioni è collegata all'ideale di te...

Io "Vuoto e arido. Io senza valore. Io che non ci riesco.", a costo di essere ripetitiva devo ribadirti quanto questi tuoi giudizi che ti dai dipendano sempre e comunque dall'ideale che hai di te stesso.
(Tema di questo messaggio, "L'ideale di Sergio".)

Un abbraccio forte forte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 09, 2009 9:29 am

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 09, 2009 2:42 pm

Ho riletto più volte l'ultimo messaggio.
Come dicevo non concordo molto con l'idea di "perfezione". Semplicemente non mi ci riconosco.
Ma forse è vero che cerco di essere qualcosa che non sono. Ma è troppo facile dire che uno dovrebbe solo essere "se stesso".
Me stesso è solo un involucro.
E tutti quelli che vedono in me qualcos'altro, è solo perché non hanno mai superato l'ultima maschera. L'ultimo travestimento.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 09, 2009 2:49 pm

Caro Sergio,
grazie del link.
L'immagine del camaleonte rende perfettamente ciò che volevo dire nel messaggio sul quale non sei d'accordo.
Per "perfezione" intendevo il DOVER essere, solo rinunciando al DOVER essere potrai fnalmente ESSERE, finchè prevarrà il DOVER una parte di te si ribellerà sempre. Non so se ora sono stata chiara.


"E tutti quelli che vedono in me qualcos'altro, è solo perché non hanno mai superato l'ultima maschera. L'ultimo travestimento"
mi spieghi meglio questa frase per favore?


Un abbraccio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
Elettra

avatar

Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 31.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 09, 2009 2:55 pm

sergio67 ha scritto:

Me stesso è solo un involucro.
E tutti quelli che vedono in me qualcos'altro, è solo perché non hanno mai superato l'ultima maschera. L'ultimo travestimento.

Cioè?
Non so, leggendo quanto scrivi mi sono fatta la fantasia di una Matrioska..
Togli una ad una le tue maschere, aprendo una bambola dopo l'altra...
ma quando sei alla fine hai paura perchè temi che, quando avrai aperto anche l'ultima non troverai la bambolina piena(il seme) ma non ci sarà nulla.
E' questo che intendi?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 09, 2009 3:00 pm

Interessantissima ed acutissima osservazione Elettra...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 09, 2009 3:07 pm

Io dentro di me vedo solo il nulla. Non esiste un vero Sergio. O meglio, il vero Sergio, quello che io vedo, è qualcosa di trasparente e senza volto.
Qualcosa che è coperto dal Sergio che vedete, ma quello che vedete è artificiale, non è che apparenza.
Sono così confuso Crying or Very sad

Ho scritto questo prima di leggere il messaggio di Elettra. E lo lascio così.

Elettra più o meno hai ragione, ma non è che ho paura che la bambolina piena non esista. Quel che sento, è che non esiste. Non in me almeno.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Gio Dic 10, 2009 11:12 pm

Forse dovrei segnare sul calendario la data in cui ho cominciato la meditazione. E festeggiarla come un secondo compleanno.

Se solo la ricordassi Very Happy!!!

Continuo a pensare esattamente quello che c'è scritto nell'ultimo messaggio. Ma in qualche misura la cosa non mi disturba più. Perchè se questo è quel che sono... bhe... è quel che sono.

Alla fiera del libro ho preso un libro di Larry Rosenberg, "Respiro per Respiro". Lo sto leggendo. Molto interessante.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Ven Dic 11, 2009 9:49 am

" Io dentro di me vedo solo il nulla. Non esiste un vero Sergio. O meglio, il vero Sergio, quello che io vedo, è qualcosa di trasparente e senza volto. "
Molto spesso siamo accecati caro Sergio, accecati dal sentirci perennemente "sbagliati", quindi è meglio non vedere, vedere che non esistiamo, è un meccanismo di difesa sai?
Ciò che penso è che se ancora non ti vedi sicuramente ti SENTI (anche grazie alla meditazione) e credimi non è poco...Dev'essere interessante il libro, a proposito poi hai deciso che ti iscrivi al corso o continui da autodidatta?

Hai pensato che proprio il fatto che quel messaggio fatidico ti turba così tanto potrebbe significare qualcosa ? E magari il tuo potrebbe essere un modo per eludere il discorso ? è una mera ipotesi non una certezza la mia come SEMPRE. Smile


un abbraccio forte forte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Ven Dic 11, 2009 4:25 pm

D.ssa Michela Guariniello ha scritto:
A proposito poi hai deciso che ti iscrivi al corso o continui da autodidatta?
Al corso mi iscrivo. E' un corso intensivo nella seconda metà di gennaio. Sento di aver bisogno di una guida. Però se ho capito bene, in caso ci siano troppi partecipanti faranno a estrazione. Non lo trovo giustissimo, ma mi adeguo. Spero quindi di riuscire a partecipare. Nel frattempo quindi vado avanti da autodidatta. Con qualche libro ma soprattutto con la pratica. Non avrebbe senso fermarsi in attesa del corso, che riesca o meno a partecipare. La pratica è più importante.

D.ssa Michela Guariniello ha scritto:
Hai pensato che proprio il fatto che quel messaggio fatidico ti turba così tanto potrebbe significare qualcosa ? E magari il tuo potrebbe essere un modo per eludere il discorso?
Dal mio punto di vista ho scritto molti messaggi "fatidici", e molti discorsi ho eluso. Quindi ho difficoltà a focalizzarmi su uno. A quale si riferisce?

Se parliamo dell'ultimo suo corsivo, sì, quasi sicuramente significa qualcosa. E probabilmente è vero che in qualche modo riesco a "sentirmi". Se poi è un tentativo di eludere qualcosa non lo so. A me è sembrato un "momento di sincerità". Possibile che sia un meccanismo di "difesa" della mente che non vuole proprio accettare di "vedere" me stesso? Non lo so. Se lo è non è certo cosciente o razionale. Spesso riesco ad avere "percezione" delle mie "elusioni". Stavolta no.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 16, 2009 10:25 am

Caro Sergio,
riguardo al corso sono d'accordo.

Per "messaggio fatidico" intendevo quello riguardo all'ideale di te, di cui abbiamo parlato anche altrove.
Non hodetto che è sicuramente un meccanismo di difesa, ti ho solo invitato a riflettere su questa ipotesi..in fondo il nostro scambio "dialettico" serve anche a questo, no? ovvero a mostrarti tante altre possibili ipotesi, strade, alternative, ecc, che possano essere per te spunti di riflessione...

"Spesso riesco ad avere "percezione" delle mie "elusioni". Stavolta no", meno male direi!!
Non puoi riuscire ad avere la percezione esatta di tutto, non saresti umano Sergio....


Un abbraccio forte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Sab Dic 19, 2009 9:43 am

SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII cheerscheerscheers!!!!!

Ieri ho esageratooooooooooooooooo.

Cena aziendale, mangiata colossale Smile. Oggi però mi sento un po' gonfio Sad. Non sono più abituato a mangiare tanto Smile.

Come prevedibile ho avutro sensazioni contrastanti, ma non centrano niente col cibo.

Mi sa che prima o poi le racconto, ma ora non ho tempo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Elettra

avatar

Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 31.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Sab Dic 19, 2009 10:52 am

Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Lun Dic 21, 2009 3:49 pm

aspettiamo caro Sergio ...

un abbraccio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mar Dic 22, 2009 12:31 am

L'argomento come sempre ha a che vedere con mio padre. Ma la storia in questo momento mi sembra troppo lunga...

Oggi invece, dopo tanto tempo, ho avuto un fortissimo desiderio di fermarmi e comprarmi da mangiare. Qualsiasi cosa, basta che fosse mangiare. Ho "resistito", ma a casa mi sono concesso qualcosa. Era un po' che non mi succedeva. In parte è dovuto al fatto che mia suocera mi ha detto che sto meglio così. Non lo so perchè queste frasi mi urtano così tanto.
Sto meglio cosa? Solo perché ho perso 10 chili? Ma che c'entra il mio peso, il mio aspetto, con come mi sento dentro? Che ne sanno di come sto veramente. Della fatica che faccio, e della precarietà dei miei risultati. Lo so che vorrebbe essere un incoraggiamento, ma non si rende conto che questa "psicologia casereccia" non serve a niente?
O forse a darmi fastidio è solo il fatto che "mi notano". Mentre io vorrei in qualche modo scomparire, tornare a essere quella persona "invisibile" che sono sempre stato...
O fose ancora le sensazioni legate all'aver "esgerato" la settimana scorsa, e al fatto di non aver ancora "metabolizzato" la possibilità di non vivere gli strappi alimentari come una sconfitta.
O ancora il natale, e i suoi tristi riti.
Fatto sta che le mie difficoltà mi si sono poste nuovamente davanti...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mar Dic 22, 2009 8:08 pm

Caro Sergio,
inutile dirti che capita a TUTTI fermarsi per strada e voler acquistare qualche sfizio da mangiare, ovviamente tu lo associ a tutti i momenti passati e vai in panico...
Beh ciò significa che come hai giustamente asserito tu non riesci ancora a considerare gli “sgarri”alimentari come sfizi, ma li consideri tabù e quindi fallimenti. L'iper-sensibilità verso il cibo è una normale cicatrice dei distrbi alimentari tranquillo , ma non avere fretta e piano piano modulerai anche questo.

Per le motivazioni che ti hanno indotto ad avere quella “voglia”, io ce le metterei tutte quelle che hai nominato, proprio tutte.
A mio avviso però la scintilla sono state le parole di tua suocera, appunto perché per l’ennesima volta ci si è concentrati sul peso quindi sull’esteriorità e non su tutto ciò che c’è sotto…ovvero il disagio, quindi è come se inconsciamente ti fossi detto “caspita credono che ora che ho perso 10 kg io stia bene, non ho urlato abbastanza il mio dolore, che devo fare più?”…da lì l’autoalimentarsi di tutte le emozioni/sensazioni che in passato hanno fatto insorgere la “voglia” di cibo..Ma la tua difficoltà non è la voglia di cibo e/o sgarri alimentari bensì il cercare di esprimere così uno stato d'animo...

Fammi sapere cosa ne pensi e soprattutto come stai oggi.

Un abbraccio
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Mer Dic 23, 2009 2:16 pm

Mi sa che ha fatto centro.

Perchè ci ho ripensato, non ha parlato di stare meglio, ma ha detto "Stai bene così!". Non ha detto "meglio", ha detto "bene".
BENE!?!?
Io mi sento di camminare su un sentiero stretto, sul ciglio di un burrone nel quale potrei ricadere da un momento all'altro, e che non ho la minima idea di dove mi porti né se valga veramente la pena di andarci. Ogni passo è paura, fatica, dolore e sofferenza. Ma continuo a camminare.
E lei mi parla di stare bene...
Sì, decisamente la scintilla che ha acceso la paglia di una settimana piuttosto inquieta ed irrequieta...
ma come dicevo ieri col terapeuta, o meglio, lui mi diceva, in questo anno ho passato molte fasi, ho attraversato molte emozioni, e anche l'irrequietezza è una di queste, ancora una volta, qualcosa da attraversare.

Mi sono accorto che in terapia restiamo molto di più sugli argomenti. All'inizio cambiavamo spesso argomento. Adesso, anche se avrei decine di cose di cui parlare, quando cominciamo con una finisce che ci restiamo fino alla fine.
Ieri sembrava una giornata tranquilla, interlocutoria, e invece mi rendo conto che ancora una volta siamo andati a toccare un "nervo scoperto".
Parlavo di come mi sento "arido", e lui mi ha detto che l'aridità non indaga dentro se stessa. Resta lì, appunto, arida.
E io continuo a pensare cosa vede in me, dentro di me, che io non riesco a vedere.
Cosa vede mia moglie?
Cosa vedono i miei figli?
Cosa vedono le persone che mi stanno intorno?

Perché io continuo a vedere solo "Sergio il grande inganno"...

ma tutto considerato, direi che oggi sto meglio Smile.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Gio Dic 24, 2009 10:16 am

Oggi invece no.
Oggi ho solo voglia di chiudere gli occhi e staccare la spina.
Ho nella testa mille parole e nessuna frase. Ho un urlo che rimbalza. E non so come farlo smettere.

Per fortuna ho ancora il mio respiro.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sergio67

avatar

Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Dom Dic 27, 2009 3:56 pm

Non riusciamo tutti allo stesso modo. Qualcuno riesce bene, qualcuno meno.

Io non avrei superato il controllo qualità.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Elettra

avatar

Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 31.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Dom Dic 27, 2009 4:35 pm

Bè allora mi aggrego x formare il club degli scarti!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
D.ssa Michela Guariniello
Admin
avatar

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioTitolo: Re: come sto io   Dom Dic 27, 2009 6:04 pm

sergio67 ha scritto:


Per fortuna ho ancora il mio respiro.

..e ti sembra poco?? avere la consapevolezza dell'importanza del PROPRIO respiro è tanto credimi..
Ah, quell'urlo semplicemente ASCOLTALO..


Ultima modifica di D.ssa Michela Guariniello il Dom Dic 27, 2009 6:05 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.psicologicampania.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: come sto io   

Torna in alto Andare in basso
 
come sto io
Torna in alto 
Pagina 2 di 5Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Psicologi Campania :: DISTURBI ALIMENTARI (anoressia, bulimia, obesità, binge eating, ecc) :: DISTURBI ALIMENTARI (anoressia, bulimia, obesità, binge eating, ecc)-
Vai verso: